Mi racconto...

ENasco a Milano nel 1981.  Segno del Toro,un segno semplice ma tosto. Ostinato, pragmatico e complesso nel carattere.

Nella vita ho cercato sempre di seguire le mie passioni. Ho amato e amo ancora oggi, la comunicazione ed il marketing che sono stati da sempre il mio primo lavoro. Per molti anni ho lavorato in multinazionali e aziende italiane per poi decidere di fondare una mia agenzia di comunicazione, Bside. La comunicazione e l’arte visiva li ho sempre ritenuti territori molto affini, un’ immagine può passare messaggi che mille parole non riuscirebbero.  In questi anni  mi sono avvicinato sempre di più al mondo fotografico: attraverso una nuova società formata con alcuni amici, Officine International, con la quale ho avuto la fortuna di distribuire diversi contenuti fotografici in Italia e all’estero, produrre alcune mostre di cui la più importante è stata esposta ai Musei Vaticani per molti mesi e conoscere notevoli autori ed artisti.

La fotografia è entrata nella mia vita a dosi, lentamente, fino a renderla una parte preponderante, una necessità. Ho affrontato questo mondo come ho sempre fatto nella mia vita, partendo dall’inizio e studiando:  ho portato le borse dei flash ai grandi fotografi, ho studiato sui libri, ho frequentato i workshop di giganti di questa arte.  Tutto questo mi ha permesso di crescere e di creare una mia personale consapevolezza.

Grazie ai diversi viaggi intrapresi negli anni ho avuto l’opportunità di poter sviluppare e fare crescere questa consapevolezza attraverso la creazione di progetti. Dalle lontane isole delle Galapagos, dove il mondo della natura affronta regole proprie ed uniche, ai tetti di Gerusalemme, dove ragazzi passano ore e giorni a giocare a Parkur senza curarsi del colore della pelle o delle scelte regiose, ho iniziato il mio percorso artistico arrivando ad esporre al Museo di Roma in Trastevere e ad essere riconosciuto tra i finalisti al National Geographic.

punti di vista….

Ciò che veramente importa non è tanto l’attimo privilegiato, quanto individuare una propria realtà.

.

Ugo Mulas, La fotografia

Nessun dettaglio è piccolo.

Oliviero Toscani,

Non fai solo una fotografia con una macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto, i libri che hai letto, la musica che hai sentito, e le persone che hai amato

Ansel Adams,