Il nuovo lavoro “Fino alla fine del mare” narra di una terra nel sud della Sicilia, Lampedusa, terra-gioiello del Mediterraneo piena di contraddizioni, di approdi, di viaggi, di migranti.
Lampedusa è la terra di passaggio della contemporaneità e come il viaggio di Ulisse è il viaggio che rappresenta tutta l’umanità.
Un’umanità in continuo cambiamento, in continuo movimento.
Il viaggio si dipana su immagini stampate in alta definizione direttamente su pezzi di legno in parte prelevati dal cimitero della barche di Lampedusa. Il legno è il simbolo materiale di questo movimento, di questo viaggio. È il traghettamento verso un’altra dimensione.
Dai versi di Omero sono state estratte le parole chiave del lavoro: il viaggio, l’isola, il legame, la lotta, la salvezza, il ritorno.
Per ogni parola chiave sono state scelte immagini che rappresentano in maniera figurativa e metaforica l’errare dell’uomo.

Il lavoro sarà presentato al MIA fair dal 28 aprile al 2 maggio a Milano

Stand 35- Corridoio B

  • LocationLampedusa
  • CameraCanon 5D Mark II