I tetti di Gerusalemme sono sospesi in una loro dimensione. I tetti sovrastano il mercato della città antica, e sono un punto di passaggio per chi vuole evitare la sua confusione. Dai tetti si sentono cantare i muezzin delle moschee, si sentono le campane delle chiese, si sentono i suoni di una città sempre in movimento. Da millenni.

Queste pietre sono abituati da due categorie: i gatti ed i ragazzi della città che giocano a Parkur.

Il Parkur è un arte, un gioco, una speranza. Chi lo pratica ad alti livelli può guadagnare facendo spettacoli. Se impari e sei bravo puoi emergere ma soprattutto andartene.

Ci sono ragazzi di ogni età, di ogni religione, di ogni estrazione: tutti elementi che non contano. Sui tetti conta solo se sai giocare a Parkur. Il migliore è il leader. Gli altri seguono. Questa è la legge dei tetti.

  • LocationJerusalem
  • Camera5D Mark II
  • Year2010