Precedente
Successivo

FINO ALLA FINE DEL MARE

“Fino alla fine del mare” è un viaggio figurativo e metaforico composto da immagini a colori dei frammenti degli scafi nel cimitero delle barche di Lampedusa, stampate in alta definizione direttamente su pezzi di legno delle barche stesse. Il viaggio racconta di Lampedusa, un’isola a sud della Sicilia simbolo di contraddizioni e di sofferenza ma anche di approdi e di speranza. Centro del Mediterraneo, Lampedusa è la terra di passaggio della contemporaneità ed è, come nel viaggio di Ulisse, il viaggio che rappresenta tutta l’Umanità. Una Umanità in continuo cambiamento, in continuo movimento. Una Umanità in cerca di una nuova, dovuta opportunità.
 
“Fino alla fine del mare” racconta, attraverso forme e cromatismi, l’errare dell’uomo, in una serie di immagini stampate su legno. Il legno è il materiale simbolo di questo movimento, di questo viaggio, il traghettamento verso un’altra dimensione, verso una seconda occasione. Dai versi di Omero sono state estratte le sei parole chiave del lavoro:
Il Viaggio, L’Isola, Il Legame, La Lotta, La Salvezza, Il Ritorno.
 
Per ogni parola chiave sono state scelte cinque immagini che, attraverso il cromatismo, raccontano la storia del viandante. Una modalità di utilizzo della fotografia molto originale che mostra il modo in cui, utilizzando il colore e la forma, la fotografia regala sorprendenti serie di associazioni visive che spuntano dalla nostra memoria. Il risultato è un’archeologia visuale che attinge dal nostro presente e dal nostro passato raccontando il nostro contemporaneo.
error: Immagini coperte da Copyight